Visite: 147

Le funzioni strumentali al POF sono rappresentate da docenti di riferimento per aree specifiche di intervento considerate strategiche per la vita dell’istituto; i docenti incaricati sono funzionali al POF, sono cioè risorse per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, e, per la propria area di intervento, svolgono attività di coordinamento, gestione e sviluppo. La normativa di riferimento è rappresentata dal CCNL 2002-05.

  

Art.30 CCNL 2002-05

(legittimazione delle funzioni strumentali)

  

FUNZIONI STRUMENTALI AL PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

Per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, la risorsa fondamentale è costituita dal patrimonio professionale dei docenti, da valorizzare per la realizzazione e la gestione del piano dell'offerta formativa dell'istituto e per la realizzazione di progetti formativi d'intesa con enti ed istituzioni esterni alla scuola.

  

segue art. 30

   

Le funzioni strumentali sono Identificate con delibera del collegio dei Docenti in coerenza con il piano dell'offerta formativa che, contestualmente ne definisce criteri di attribuzione numero e destinatari. Le stesse non possono comportare esoneri totali dall'insegnamento e i relativi compensi sono definiti dalla contrattazione d'istituto.

   

Il Collegio dei Docenti dell’Istituto Comprensivo Taurisano, a norma dell'art. 30 "Funzioni strumentali al piano dell'offerta formativa", del CCNL 2002-05, ha individuato per l’anno scolastico 2019/2020 n. 4  aree di lavoro per FUNZIONI STRUMENTALI al PTOF.

  


AREA 1 GESTIONE POF:

Compiti e funzioni
1 PROGETTAZIONE (PTOF)

Aggiornamento elaborazione e stesura del PTOF;

 Coordinamento , ampliamento e monitoraggio dell’Offerta Formativa in orario curriculare ed extracurriculare.

 Coordinamento della progettazione curricolare verticale: dagli obiettivi trasversali allo sviluppo delle UU.AA;

 Coordinamento di attività di aggiornamento e di formazione in relazione ai bisogni formativi dei docenti.

 Coordinamento con il D.S. e le altre Figure Strumentali

RAV: Revisione del Rapporto di Autovalutazione

PDM: Revisione e aggiornamento del Piano di Miglioramento

2 VALUTAZIONE (INVALSI )

 Referente d’Istituto delle prove Invalsi: organizzazione e lettura degli ESITI.

 Coordinamento delle attività di valutazione disciplinare degli alunni

 Coordinamento di prove di verifica/valutazione a livello di Istituto, somministrazione ed elaborazione dei dati finali.

 Coordinamento con il D.S. e le altre Figure Strumentali.


AREA 2 Interventi e Servizi per gli studenti:

Compiti e funzioni   
FIG. 1 DVA + DSA (Secondaria + G. C. VANINI)     FIG. 2 DVA + BES (Infanzia + G. CARDUCCI)

 Organizzazione e coordinamento del G.L.I. allargato e tecnico.

Predisposizione e implemento di un progetto di “INCLUSIONE” (Disabilità, DSA, BES) ;

Cura dei rapporti con l’equipe socio-psico-pedagogica.

Analisi e predisposizione dati preliminari alla definizione dell’organico di sostegno.

Incontri mensili con i docenti di sostegno per la verifica e la valutazione.

Coordinamento con il D.S. e le altre Figure Strumentali.

Predisposizione e implemento di un progetto di “INCLUSIONE” (Disabilità, DSA, BES)

Monitoraggio degli alunni in condizioni di disagio sociale ed economico ed attivazione di iniziative di supporto a loro favore.

Coordinamento delle attività di compensazione, integrazione e recupero degli alunni in difficoltà.

supporto al team per l’individuazione di casi di alunni BES;

Raccolta, analisi della documentazione (certificazione diagnostica/ segnalazione) e aggiornamento del fascicolo personale.

Disponibilità all’aggiornamento sulle tematiche inerenti la funzione svolta.

Coordinamento con il D.S. e le altre Figure Strumentali.


AREA 3 SOSTEGNO AL LAVORO DEI DOCENTI :

Compiti e funzioni
Figura Area 3.1

Coordinamento della aule multimediali con relativa organizzazione delle attività e degli orari.

Supporto ai Docenti nell’utilizzo delle tecnologie informatiche e dei registri online appositamente predisposti.

Raccolta prodotti multimediali; Consulenza per attività di robotica;

Diffusione approcci didattici innovativi relativi all’uso dell’ICT. Diffusione buone pratiche.

Coordinamento con il D.S. e le altre Figure Strumentali.

Figura Area 3.2

Coordinamento della aule multimediali con relativa organizzazione delle attività e degli orari.

Supporto ai Docenti nell’utilizzo delle tecnologie informatiche e dei registri online appositamente predisposti.

Raccolta prodotti multimediali;

Consulenza per attività di robotica;

Diffusione approcci didattici innovativi relativi all’uso dell’ICT. Diffusione buone pratiche.

Coordinamento con il D.S. e le altre Figure Strumentali.


AREA 4 RAPPORTI CON IL TERRITORIO:

Compiti e funzioni
1 Orientamento/ continuità

Cura dei rapporti con gli operatori della ASL, EE.LL., Associazioni, Volontariato, Enti locali pubblici e/o privati.

Coordinamento delle attività di continuità scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° Grado e raccordo delle attività di orientamento tra le classi terze e le scuole superiori.

Coordinamento con il D.S. e le altre Figure Strumentali

2 Viaggi d’Istruzione e visite guidate 

Viaggi d’Istruzione, uscite e visite guidate, campo-scuola

Analisi, valutazione e selezione delle proposte formative relative all’area programmate dal territorio per un utilizzo didattico;

Coordinamento con il D.S. e le altre Figure Strumentali.

 

ANIMATORE DIGITALE

Compiti e funzioni
Nello specifico, questa figura professionale ha il compito di: provvedere alla formazione di laboratori formativi che coinvolgano l’intera comunità scolastica; favorire la partecipazione attiva degli studenti ai workshop e altre attività anche aperte alle famiglie, al fine di promuovere e realizzare una cultura digitale che sia il più possibile condivisa; individuare e applicare soluzioni tecnologiche innovative all’interno della scuola, tenendo conto delle esigenze e fabbisogni della stessa e in sinergia con attività svolte da altre figure similari. L’animatore digitale deve inoltre collaborare e coordinarsi con gli altri animatori presenti sul territorio, in modo da creare gruppi di lavoro su determinati argomenti.

L'assegnazione delle funzioni strumentali alle rispettive aree e la designazione degli incarichi è stata approvata dal Collegio dei Docenti in seguito a richieste individuali e volontarie del personale docente.

Torna all'inizio del contenuto